Crea sito

Penna di Sumbra mt. 1765 traversata da Arni a Capanne di Careggine

La Penna di Sumbra è una montagna delle Alpi Apuane, distaccata lateralmente verso Est rispetto alla dorsale principale della catena. La sua strapiombante parete Sud è alta oltre 500 metri e sovrasta il Fosso dell’Anguillaia. È una delle 12 montagne apuane che oltrepassano i 1700 metri di quota. Qui propongo la traversata da Arni a Capanne di Carregine, che necessita pertanto di un altro mezzo (bicicletta nel mio caso) in quest’ultima località.

🏁 Punto di partenza: Arni mt. 916

⚠️ Difficoltà:          EE Prestare attenzione nel canalino attrezzato con terreno bagnato, neve o ghiaccio

Sviluppo:            12,5 km

📈 Dislivello:           900 mt. circa

⏱️ Tempi:              Traversata totale 4 ore 35 min.

📅 Data escursione:     21/11/2009

🚥 Periodi consigliati:   Autunno e Primavera, ideale però nella prima metà di Ottobre per i colori del Fatonero

🔎 Valutazione:         ⭐⭐⭐

Accesso:

Da Genova con l’autostrada A12 fino all’uscita indicante Versilia. Poi dopo un paio di rotatorie seguire la SP9 che esce da Forte dei Marmi e attraversa il paese di Seravezza per poi superare Rousina. Dopo poco si svolta a sinistra abbandonando la SP9 per immettersi sulla SP10. Si procede ora salendo con infinite curve per circa 13 km. Poi si attraversa la Galleria del Cipollaio ed usciti in breve è già visibile la parete Sud della Penna di Sumbra. Dopo qualche curva si svolta a sinistra sulla SP13 seguendo le indicazioni per Arni che si raggiunge in circa 2,5 km. Nei pressi della Chiesa si lascia l’auto.

Itinerario:

Dalla Chiesa si sale in breve fino a Case Orioli, dove inizia il sentiero 144 che sale subito ripido con innumerevoli tornantini fra arbusti e roccette, fino a giungere ad una crestina rocciosa. Qui piega a sinistra e prosegue in cresta, per poi svoltare decisamente a destra su lastroni gradinati. Ora il sentiero diventa molto meno ripido, con alcuni tratti in falsopiano aggirando il versante Sud del Monte Fiocca fino ad uno svalico, dove appare per la prima volta la Penna di Sumbra, in circa 1 ora e 10 min. da Arni. Si procede piegando decisamente a sinistra, superando alcune roccette, per poi giungere nel bosco di faggi del Fatonero, che si attraversa pressoché in piano curvando verso destra. Dopo circa 20 min. si esce dal bosco e si procede in piano su pendio erboso fino a giungere ad un altro punto panoramico, in altri 10 min. circa. Seguendo un piccolo cartello segnaletico si piega a sinistra fra erba e roccette ed in altri 15 min. si arriva al Passo Fiocca mt. 1560, insellatura fra il Monte Fiocca e la Penna di Sumbra. Qui bisogna abbandonare il sentiero 144 e procedere ora sul 145 che in breve conduce al tratto attrezzato con cavi metallici (utile più che altro in caso di terreno bagnato, neve o ghiaccio). Questo attraversa un canalino erboso piuttosto ripido, finito il quale, in 15 min. dal Passo Fiocca, ci si ritrova ad un pianoro poco sotto la vetta, che da qui è già ben visibile. Con un ultimo tratto su pendio erboso si perviene infine in vetta alla Penna di Sumbra mt. 1765, in circa 2 ore 35 min. totali. Da qui si gode di una bellissima vista a Nord-Ovest sul Tambura e Roccandagia ,con dietro Grondilice, Contrario, Cavallo e Pisanino, a Sud-Ovest sul Monte Altissimo e a Sud su Corchia, Pania della Croce, Pania Secca e Procinto. Ora per compiere la traversata si ritorna al pianoro e si scende sul versante opposto, sempre sul 145, che in breve si porta in cresta, e già dopo 10 min. si ha una bellissima visuale sulla strapiombante parete Sud della Penna di Sumbra. Si scende moderatamente allontanandosi ora leggermente dalla cresta, su roccette, per ritornare dopo poco nuovamente in cresta con una visuale ancora più ampia sulla parete Sud. Dopodiché ci si addentra in faggeta, in moderata discesa (attenzione a non perdere il sentiero, in certi punti spariscono i segnavia), fino a giungere al Colle delle Capanne mt. 1420, in altri 55 min. circa. Seguendo sempre il 145, che piega ora a destra, si scende ancora per un breve tratto nel bosco per poi uscirne. Si procede fra erbette, perdendo quota con numerosi tornantini, andando a rasentare i “Capannelli di Sumbra”, ruderi di vecchi ricoveri per pastori. In 30 min. dal Colle si arriva ad un intaglio roccioso piuttosto stretto, che bisogna ora attraversare per poi scendere all’interno di un bosco di castagni. Il sentiero diventa poi rotabile sterrata fino alla Chiesa di Capanne di Careggine e da questa, sempre all’interno del bosco, si arriva in breve alla parte bassa del paese, dove termina il sentiero ed il percorso, in 35 min. dall’intaglio e 4 ore 35 min. totali.

Traccia GPS:      

Galleria fotografica:

Commenti:

Gran bella montagna dalla forma particolare, molto panoramica essendo più o meno al centro della catena delle Alpi Apuane. Questa descritta è una bella traversata che consente di ammirare la Penna di Sumbra da più prospettive. A mio giudizio il periodo migliore per effettuare questa gita è la prima metà di Ottobre, per poter ammirare il bosco del Fatonero in veste autunnale, che purtroppo al momento dell’escursione si è presentato già in veste invernale. Bella la cresta e affascinante il passaggio all’interno dell’intaglio roccioso. Per fare questa traversata, ed evitare i km di asfalto che dividono Arni da Capanne, è stata lasciata preventivamente in quest’ultima località una bicicletta, che ha consentito di risparmiare tempo e fatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *