Crea sito

Rocca dell’Abisso mt. 2755

La Rocca dell’Abisso è una montagna delle Alpi Marittime, sita subito ad ovest del Col di Tenda nonché  prima importante elevazione che si incontra ad Ovest di detto colle. Si trova sullo spartiacque principale tra Italia e Francia, nel punto di congiunzione di tre valli: la Valle Gesso, Valle Vermenagna e Val Roia. Qui propongo la classica salita per la via normale.

🏁 Punto di partenza: Chalet Le Marmotte mt. 1795

⚠️ Difficoltà:          E 

Sviluppo:          

📈 Dislivello:           1000 Mt.

⏱️ Tempi:              Andata 3 ore 20 min. – Ritorno 2 ore + 10 min. per Cima Salauta – Totale 5 ore 30 min.

📅 Data escursione:     28/09/2008

🚥 Periodi consigliati:   Da Luglio a Ottobre

🔎 Valutazione:         ⭐⭐⭐

Accesso:

Da Genova a Savona sull’A10 poi svoltare a destra seguendo le indicazioni per Torino sulla A6 fino a Mondovi’ . Usciti dall’autostrada si segue la superstrada e ad una rotonda si segue la SP564 fino alle porte di Cuneo dove, ad una rotonda, bisogna svoltare a sinistra sulla SP21 che evita la città e lambisce Boves, raggiunge Fontanelle per giungere quasi fino a Borgo San Dalmazzo. Ad una rotonda si svolta a sinistra seguendo l’indicazione per Limone Piemonte sempre su SP21 che diviene per un breve tratto SP259. Ad una rotonda si trascura a destra Roccavione e si procede dritti su SS20 e la si segue lungamente superando anche Vernante fino a giungere a Limone. Oltrepassato il paese la strada prende a salire con alcuni tornanti quindi, giunti in prossimità del Tunnel si svolta a sinistra su stradina che si inerpica passando Limonetto e continuando su asfalto fino allo Chalet Le Marmotte. Qui vi è uno spiazzo dove si può lasciare l’auto oppure è possibile proseguire su strada in parte sterrata ed in parte su asfalto fino al Colle di Tenda risparmiando circa 20 min. di cammino.   

Itinerario:

Dallo Chalet Le Marmotte mt. 1795 si segue la sterrata (a tratti asfaltata) che, in 20 min. circa, conduce al Colle di Tenda mt. 1870. Qui inizia un sentiero segnato con che inizialmente sale ripido, per poi diventare pianeggiante procedendo lungamente su comoda sterrata che passa alle pendici del Forte Pernante. Dopo aver tagliato a Nord le pendici della Cima Salauta si perviene alla Bassa Sovrana Margheria, nei pressi del Monte Becco Rosso, punto in cui il sentiero inizia a salire con maggior decisione mantenendo sulla destra e più in basso un laghetto. Ora in breve l sterrata raggiunge il Laghetto dell’Abisso, dopodiché si percorre un tratto in cui la sterrata si restringe a sentiero (con qualche punto leggermente esposto), per giungere poi ad un vasto pianoro, dove sorge il Fort de Jaure mt. 2254 di pianta pentagonale, circondato da un grande fossato e situato in posizione panoramica. Lasciato alle spalle il forte si trascura la deviazione a sinistra per il Lacs de Peirafique e Baisse de Peirafique e si inizia a rimontare il ripido pendio erboso chiamato Pra Giordan compiendo poi un semicerchio portandosi alla base delle rocce del castello sommitale. Seguendo alcune e   con qualche saliscendi su sfasciumi si affronta il costone detritico posto alla destra della cima compiendo poi un traverso verso sinistra approdando così in cresta Ora con qualche tornantino si effettua l’ultimo tratto di salita giungendo infine in vetta alla Rocca dell’Abisso mt. 2755, in circa 3 ore 20 min. totali, o meglio alla croce in quanto, per raggiungere la vera vetta bisogna percorrere un breve tratto di cresta rocciosa un po’ esposta che conduce all’ometto di pietre sul punto più alto. Bella vista su Gelas ed in lontananza anche del Monviso, oltre che sul vicino Monte Frisson e sui sottostanti laghetti di Peirafique. Discesa sullo stesso percorso, in 40 min. circa al Fort de Jaure e da questo in 1 ora 20 min. all’auto. Volendo, una volta giunti in prossimità del Monte Becco Rosso, si può proseguire direttamente su pendio erboso raggiungendo così la Cima Salauta mt. 2176, per poi ridiscendere sempre su pendio erboso alla sterrata. Ciò comporta una deviazione di 10 min. circa.

Galleria fotografica:

Commenti:

Montagna molto frequentata per la discreta altitudine con modesto dislivello e che offre un gran bel panorama. Come ho già scritto prima in ACCESSO, questo itinerario parte dallo Chalet Le Marmotte, ma è consigliabile proseguire in auto fino al Colle di Tenda, risparmiando così 20 min. e 75 mt. di dislivello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *