Monte Prelà mt. 1406

Il Monte Prelà è una montagna dell’Appennino Ligure situata nella catena dell’Antola, lungo il contrafforte che dal Monte Antola digrada verso il Passo di Pentema. Si trova nel comune di Torriglia, paese che domina con il suo versante meridionale. Dalle sue pendici nascono i fiumi Scrivia e Trebbia, affluenti di destra del Po. Qui propongo la salita piu` veloce partendo da Donetta, ma volendo esistono anche altre vie di salita un po` piu` lunghe, come per esempio da Torriglia.

🏁 Punto di partenza: Donetta mt. 1001

⚠️ Difficoltà:          E 

Sviluppo           

📈 Dislivello:           410 mt. circa

⏱️ Tempi:              Andata 55 min. – Ritorno 30 min. – Totale 1 ora 25 min.

📅 Data escursione:      29/01/2009

🚥 Periodi consigliati:   Autunno, Inverno e inizio Primavera

🔎 Valutazione:        ⭐

Accesso:

Da Genova seguire la SS45 che procede in direzione di Bargagli, lo si supera e si continua oltrepassando la galleria della Scoffera. Si prosegue per qualche km, poi si svolta a destra seguendo le indicazioni per Torriglia. Superate le gallerie si svolta a destra sullo svincolo che porta ad attraversare il paese. Poco fuori il paese si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per il Lago del Brugneto, Donetta e Bavastri su SP 15-1. Dopo aver superato Acquabuona si procede ancora con qualche tornantino fino al bivio sulla sinistra con indicazioni per Donetta e Pentema. Qui si svolta a sinistra e si procede per poche centinaia di metri, ossia fino alle prime case dove, all’altezza del campo da calcio, si puo’lasciare l’auto a bordo strada.

Itinerario:

Da Donetta mt. 1001 si segue il segnavia e T addentrandosi fra le case incontrando subito un bivio, dove si trascura la strada a sinistra con indicazione per Pentema per proseguire invece dritti fra le ultime case seguendo sempre i segnavia e T. Procedendo poi su bella mulattiera lastricata si approda in breve ad un altro bivio con palina, dove si trascura la mulattiera in piano a sinistra che conduce a Pentema, il T, e ci si mantiene su quella di destra con indicazione per il Monte Antola sul . La mulattiera sale  ora fra prati terrazzati e rado boschetto salendo moderatamente con alcuni tornantini per poi aumentare via via la pendenza e diventare abbastanza ripida nel tratto finale prima del Passo dei Colletti mt. 1350, che si raggiunge in 35 min. circa. Qui si trascura la deviazione a sinistra con indicazione per il Passo di Pentema e si continua a destra. La mulattiera diventa sentierino in falsopiano in bella faggeta che taglia il versante ovest del Monte Prela’ raggiungendo poi la Sella Nord del Monte Prela’, in altri 5 min. circa, dove, scendendo di pochi metri. Qui si abbandona il sentiero  e si svolta a destra su labili tracce seguendo il pendio nel boschetto fino a sbucare in vetta al Monte Prela’ mt. 1406, in altri 15 min. e 55 min. totali. Vetta priva di croce ma con presenza di due pannelli di grosse dimensioni. Ritorno sullo stesso percorso dell’andata in 30 min. circa.

Galleria fotografica:

Commenti:

Escursione non molto impegnativa ma neanche molto interessante. Avendo poco tempo a disposizione ho scelto l’itinerario più breve ma esistono molti percorsi per raggiungere il Monte Prela’. Per cui se si vuole allungare la gita si può per esempio partire da Torriglia (che e’ l’inizio del sentiero che conduce al monte Carmo passando per l’Antola). La cima e’ piuttosto anonima e quei due grossi pannelli stonano decisamente, oltretutto, malgrado l’altitudine sia discreta per l’Appennino Ligure, non e’ una vetta particolarmente panoramica, in quanto il versante Ovest e’ ricoperto da boschi fino alla cima limitandone così la visibilità. Il versante opposto, erboso, permette invece la vista dal vicino Antola fino alle Apuane.

Precedente Monte Alpesisa mt. 989 da Creto Successivo Monte Duso mt. 1451

Lascia un commento