Cima Settsass mt. 2571

La Cima Settsass e` una montagna delle Dolomiti che separa il Passo di Valparola con il Col di Lana. La si puo` raggiungere agevolmente dal Passo Valparola, dal Col di Lana o, come vado a descrivere ora, dall’Altpiano di Stores.

🏁 Punto di partenza: Piz la Ila mt. 2077 raggiungibile in cabinovia da La Villa

⚠️ Difficoltà:          E

Sviluppo           

📈 Dislivello:          

⏱️ Tempi:              Anadata 2 ore 10 min. – Ritorno 1 ora 50 min. – Totale 4 ore

📅 Data escursione:      15/08/2006

🚥 Periodi consigliati:   Da Giugno a Ottobre

🔎 Valutazione:        ⭐⭐⭐

Accesso:

Itinerario:

Da La Villa in cabinovia fino al Piz la Ila mt. 2077. Qui si procede su comoda sterrata riportante il segnavia 4A fino ad un bivio, dove bisogna procedere dritti ,ora su 4, raggiungendo in breve il grazioso Rifugio La Fraina. Si procede ancora su sterrata fino alla vicina Utia la Brancia, dove la si abbandona, procedendo dritti sul 23 ,ora su sentierino, che risale fino all’Utia Bioch mt. 2079. Si continua ancora su sentiero 23 , trascurando tutte le varie deviazioni, ed in circa 20 min. si arriva al Rifugio Pralongià mt. 2157, con la vicina cappelletta. Una volta superato si procede ancora sul 23 perdendo un po’ di quota su pendii erbosi ,raggiungendo una pietraia ,dove si ritorna a salire fino ad un bivio, in 30 min. dal Pralongià. Trascurando il sentiero in piano a sinistra  24, che conduce al Passo Valparola ,si prosegue invece sul 23, che qui inizia a salire ripidamente fra erbette,fino ad arrivare alla sommità del dosso soprastante. Ora il sentiero piega a destra, in moderata salita fra pascoli, in vista della cima. In breve spariscono i pascoli sostituiti dal pietrame e, nell’ultimo tratto, il sentiero si inerpica su sfasciumi in discreta pendenza, fino a giungere in vetta alla Cima Settsass mt. 2571, in circa 45 min. dal bivio e 2 ore 10 min. totali. Ritorno sullo stesso percorso dell’andata.

Galleria fotografica:

 

Commenti:

Piacevole escursione che attraversa l’altopiano di Stores, con le sue innumerevoli baite, fra rilassanti praterie e boschetti con dislivello che, fino al Pralongià, e’ minimo. Bello il panorama dalla vetta sui vari gruppi dolomitici (tra i quali Sella, Marmolada, Pelmo, Civetta,etc.) e sul vicino Col di Lana.

Precedente Monte Maggio mt. 978 Successivo Giro del Sass Putia

Lascia un commento