Laghi Colbricon, anello Colbricon e Cima Colbricon Occidentale mt. 2602

🏁 Punto di partenza: Malga Rolle mt. 1910

Difficoltà:          EE oltre la Forcella Ceremana il sentiero e’ a tratti attrezzato con cavi

Sviluppo           

Dislivello:          

🔎 Valutazione:        ⭐⭐

 

Accesso:

Itinerario:

Dal parcheggio nei pressi di Malga Rolle si attraversa la strada e si imbocca il sentiero 348 che , all’interno del bosco, conduce comodamente ,in circa 30 min. ,ai Laghi di Colbricon mt. 1920. Si costeggia il Lago Superiore ,superando il Rifugio Laghi Colbricon mt. 1927 ,e si trascura la deviazione a sinistra ,svoltando invece a destra ,raggiungendo così ,in leggera discesa fra i pini mughi ,il Passo Colbricon mt. 1908. Qui se si vuole andare alla Cima Colbricon Orientale conviene andare dritti ,seguendo le indicazioni per la Forcella Ceremana , mentre se si vuole fare l’anello del Colbricon conviene svoltare a sinistra ,su sentiero pianeggiante. Dopo circa 5 min. si svolta ora a destra e si sale su ripida sterrata che taglia le piste da sci ,fino a giungere al Rifugio Punta Ces ,in circa 1 ora dal lago. Si seguono le indicazioni per la Forcella Ceremana  e la Forcella Valcigolera su tracce che salgono costantemente fra erbette e sfasciumi e dopo un ultimo tratto un po’ ripido ,si arriva alla Forcella Ceremana mt. 2428 ,in circa 25 min. dal Rifugio. Qui sono presenti i resti di trincee in pietra, testimonianza della guerra. Ora si svolta a destra ,seguendo il sentiero  349 ,con indicazione per Forcella, Passo e Laghi Colbricon. Quasi subito si incontra un tratto attrezzato con funi metalliche ,che aiutano nell’attraversamento di un tratto leggermente esposto ,poi il sentiero piega decisamente a destra conducendo in una specie di altipiano. Ad un certo punto bisogna scendere una scaletta metallica che consente di superare un salto di circa 10 metri (prestare attenzione!). Superata la scala si procede ancora per un breve tratto ,fino ad arrivare, in circa 25 min. dalla forcella ,alla base di un pendio erboso . Qui si abbandona il sentiero per seguire una traccia che risale il ripido pendio, che ,in circa 5 min. ,conduce alla Cima Colbricon Occidentale mt. 2602 (molto meno bella di quella Orientale ,anche se di uguale altitudine). Ridiscesi si continua sul sentiero 349  raggiungendo ,in altri 5 min., la Forcella Colbricon mt. 2420 , dove si incontra la deviazione a destra per la Cima Colbricon Orientale. Si prosegue sempre sul sentiero 349 ,che ora scende abbastanza ripido e a tratti un po’ tortuoso , ritornando così in circa 1 ora al Lago e in altri 25 min. alla Malga Rolle.

Tempi:                 Giro ad anello totale 3 ore 05 min.

Data escursione:    18/08/2008

Periodi consigliati:   Da Giugno a Ottobre

Galleria fotografica:

Note legali:

I percorsi sopra descritti sono stati sperimentati in prima persona .Tuttavia l’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali inesattezze o per danni che possono vrificarsi percorrendo tali percorsi .La descrizione dei percorsi è infatti indicativa e non impegna in alcun modo l’autore .Pertanto l’autore del sito non si assume alcuna responsabilità per incidenti di qualsiasi sorta, occorsi percorrendo i tracciati indicati .Va infatti tenuto in considerazione che le trasformazioni naturali ed antropiche dell’ambiente montano possono avere nel tempo modificato le condizioni degli itinerari qui descritti .

 

Precedente Cima Rosetta mt. 2743 e Rifugio Rosetta G. Pedrotti mt. 2581 Successivo Cima Mulaz mt. 2906

Un commento su “Laghi Colbricon, anello Colbricon e Cima Colbricon Occidentale mt. 2602

  1. finoincima il said:

    In realtà l’intento iniziale era di salire alla Cima Colbricon Orientale, quindi l’itinerario migliore sarebbe stato dal Passo Colbricon fino alla Forcella Colbricon e poi deviare per la Cima. Ma non essendomi documentato, non avendo con me una cartina dettagliata e non avendo trovato al Passo l’indicazione per la Cima ,sono andato ad intuito ed ho svoltato a sinistra……..e l’intuito mi ha tradito, perché ho sbagliato. Ma non contento, dopo aver fatto il giro ad anello ,che comunque e’ stato piacevole , una volta incontrata una traccia che saliva verso un rilievo, l’ho seguita convinto che mi portasse al Colbricon Orientale. Ma anche qui mi sbagliavo, perché ,una volta raggiunta la cima mi sono accorto che la Cima Orientale l’avevo di fronte a me. La Cima Occidentale e’ decisamente meno panoramica ,quindi consiglio di salire l’altra cima. Ovviamente dopo esser ridisceso e giunto alla Forcella vi era una grossa indicazione per la Cima Colbricon. Malgrado tutto e’ stata una bella escursione.

Lascia un commento