Monte Bertrand mt. 2484

🏁 Punto di partenza: Ponte del Giairetto mt.1585

Difficoltà:          E

Sviluppo           

Dislivello:         

🔎 Valutazione:       ⭐⭐⭐

 

Accesso:

Da Genova con l’autostrada A10 fino a Savona poi svoltare a destra seguendo le indicazioni per Torino sulla A6 fino a Ceva. Poi da Ceva su SS28 fino a Ponte di Nava. Qui svoltare a destra su SP154 che procede fino a Upega superando anche il paese di Viozene. Da Upega continuare su SP97 che sale con qualche tornante per circa 3 km fino al Ponte del Giairetto (confine tra la provincia di Cuneo e quella di Imperia). Qui vi e’ un’area pic-nic con ampio spiazzo dove poter lasciare l’auto.

Itinerario:

Da Ponte del Giairetto parte una strada sterrata che si può seguire oppure ,come ho fatto io, si può tagliare su tracce all’interno del bosco che ,seppur ripide, consentono di accorciare un po’ il percorso. Giunti ad una sbarra, dove ci si allaccia alla sterrata, la si attraversa e sul lato opposto continua la traccia (in caso di neve basta seguire i cartelli di divieto di caccia posti sugli alberi). La traccia procede a tratti un po’ ripida fra larici e rododendri fino a giungere, in circa 1 ora 45 min., alla Colla Rossa mt. 2179. Qui si svolta a destra ,trascurando il sentiero a sinistra che conduce a Cima Missun. Dopo circa 5 min. si arriva alle pendici del Bertrand,dove il sentiero piega a destra aggirando la cima per poi risalire il versante est fino all’intaglio che la divide da Cima Velega e procedere su crinale in direzione sud. Io però ho effettuato un altro percorso ,ossia ,trascurando il sentiero si procede invece dritti su tracce risalendo il ripido pendio .Dopo poco si svolta a sinistra e si procede sul versante francese (ovest) ,attraversando alcuni punti leggermente esposti, per poi piegare verso est e risalire il pendio erboso fino alla vetta del Monte Bertrand  mt. 2484, in circa 45 min. dalla Colla Rossa. Sulla cima e’ posta una grossa croce in ferro gialla ed un cippo. La vista e’ meravigliosa su Alpi Marittime, Cozie e Liguri ,tra le quali Marguareis,Mongioie ,Saline e Pizzo d’ Ormea, Missun ,Saccarello e se si e’ fortunati in giornate limpide si riesce a scorgere la Corsica. Ritorno sullo stesso percorso dell’andata.

Tempi:

Andata                                  2 ore    30 min.

Ritorno                                  1 ora     45 min.           

Totale                      4 ore   15 min.

Data escursione:    03/11/2007

Periodi consigliati:  Tutto l’anno.

Galleria fotografica:

Note legali:

I percorsi sopra descritti sono stati sperimentati in prima persona .Tuttavia l’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali inesattezze o per danni che possono vrificarsi percorrendo tali percorsi .La descrizione dei percorsi è infatti indicativa e non impegna in alcun modo l’autore .Pertanto l’autore del sito non si assume alcuna responsabilità per incidenti di qualsiasi sorta, occorsi percorrendo i tracciati indicati .Va infatti tenuto in considerazione che le trasformazioni naturali ed antropiche dell’ambiente montano possono avere nel tempo modificato le condizioni degli itinerari qui descritti .

 

Precedente Giro da Acquasanta a Punta Martin, Monte Pennello, Monte Gazzo, Sestri Ponente Successivo Monte Rama mt. 1148

Un commento su “Monte Bertrand mt. 2484

  1. finoincima il said:

    Il percorso qui descritto e’ stato eseguito in una bella giornata con perfetta visibilità e seguendo una persona esperta del luogo, ma per chi non e’ pratico della zona e in condizioni di visibilità non ottimali e’ consigliabile seguire la strada sterrata, che compie ovviamente un percorso più lungo, ma evitando così il rischio di perdersi. Giunti alla sbarra si procede sulla sterrata per circa un paio di km ,poi si prende il sentierino che la attraversa , proveniente da Upega ,fino alla Colla Rossa. Quindi seguire il sentiero a destra che aggira il Monte Bertrand ad est e poi sul pendio nord. Bella vetta molto panoramica.

Lascia un commento