Crea sito

Monte Alfeo mt. 1651

Il monte Alfeo è una montagna dell’Appennino Ligure , una delle montagne più belle e imponenti di questa parte di appennino, situata ai confini tra la Liguria e l’Emilia Romagna, sorge sul lato sinistro della Val Trebbia e fa parte del Gruppo del Monte Antola. Ha l’aspetto di una grande piramide isolata, con i fianchi ripidi, in gran parte coperti da boschi, costituiti da estesi castagneti e da faggete alle quote più alte. Il versante settentrionale, molto ripido è interamente boscoso mentre il versante meridionale la vegetazione copre i fianchi della montagna fino a 1500 metri di altezza per poi lasciare il posto ad estesi prati contornanti la vetta. La si può raggiungere da Ottone, Capanne di Carrega, da Gorreto o, come vado a descrivere, da Bertone.

🏁 Punto di partenza: Bertone mt. 1068

⚠️ Difficoltà:          E

Sviluppo:          

📈 Dislivello:         600 Mt. circa

⏱️ Tempi:              Giro ad anello totale 2 ore 30 min.

📅 Data escursione:     02/05/2009

🚥 Periodi consigliati:   Autunno, Inverno e Primavera

🔎 Valutazione:         ⭐⭐

Accesso:

Da Genova seguire la SS45 che procede in direzione di Bargagli, lo si supera e si prosegue superando la galleria della Scoffera poi dopo qualche km si svolta a destra seguendo le indicazioni per Torriglia. Superate le gallerie si trascura la deviazione a destra che conduce a Torriglia e si procede sempre dritti sulla SS45, superando poi Montebruno e giungendo a Gorreto. Ci si addentra nel paese svoltando a sinistra giungendo così in una piazzetta, dalla quale si volge a  sinistra. Giunti alla sommità della salita si svolta ancora a sinistra per poi, dopo pochi metri, svoltare invece a destra su una stradina con l’indicazione per Barchi che si raggiunge e si supera procedendo sempre sulla strada principale che negli ultimi km, prima di arrivare all’abitato di Bertone, diventa un po’ stretta. Giunti all’inizio di Bertone si lascia l’auto in un piccolo spiazzo.

Itinerario:

Da Bertone mt. 1068 ci si addentra subito fra le viuzze del paese quindi, nei pressi di una casa attraversata da un arco, si incontra un bivio ove bisogna trascurare il segnavia  piegando invece a destra per seguire il sentiero con segnavia CAI   n°111 e   . Questo sentiero procede su bella e ripida mulattiera con muretti a secco che passa fra prati e rado boschetto. Dopo circa 25 min. si arriva ad un bivio, dove si tralascia il sentiero sulla destra, che conduce ad Ottone, per svoltare invece a sinistra sempre sul 111 . Dopo altri 20 min. di moderata salita fra prati e boschi si arriva ad un successivo bivio dove si trascura a sinistra il sentiero 111a (dal quale arriveremo al ritorno) e si svolta a destra sempre sul 111. Il sentiero prende a salire con maggiore decisione attraversando un tratto dove svettano mastodontici faggi secolari, quindi diviene piuttosto ripido in fitta faggeta sempre su 111 al quale si è aggiunto ora il segnavia (trascurato ad inizio percorso). Si fuoriesce poi dal bosco per poi raggiungere il crinale erboso dove si incontra un nuovo bivio, in altri 35 min. circa. Bisogna ora trascurare il sentiero 115 a destra, che conduce a Ottone e Campi, per svoltare invece a sinistra, ancora sul 111, ora su tracce di sentiero che attraversano il crinale erboso costeggiando una staccionata. Dopo circa 10 min. e 1 ora 30 min. totale, si giunge in vetta al Monte Alfeo mt. 1651, dove è posta una bella statua raffigurante la Madonna. Per la discesa o si effettua lo stesso percorso dell’andata oppure si può eseguire un anello come vado ora a descrivere. Si procede ora scendendo dal versante opposto seguendo il segnavia 119, che conduce al Monte Carmo, ed il . Il  sentiero scende subito piuttosto ripido, perdendo velocemente quota e mantenendosi più o meno sul crinale raggiungendo poi, in 20 min. circa dalla vetta, ad un bivio. Qui si abbandona il sentiero 119, che prosegue dritto, per svoltare invece a sinistra sul 111a, trascurato all’andata, e    ora all’interno di una bella faggeta in falsopiano. In circa 10 min. si arriva al bivio dell’andata e da qui si discende sul 111 fino a Bertone, in 20 min. circa e 2 ore 30 min. totali, concludendo così l’anello.

Galleria fotografica:

Commenti:

Il Monte Alfeo è, a mio giudizio, una delle più belle montagne dell’Appennino Ligure che offre un ottimo panorama sulla catena dell’Antola e sui monti della Val d’Aveto. Questo percorso è piacevole e consente di effettuare in parte un anello. Bellissimi i maestosi faggi secolari incontrati sul sentiero 111 subito dopo il bivio col 111a.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *