Cima Castellaz mt. 2333

🏁 Punto di partenza: Grosso spiazzo sotto al Passo Rolle mt. 1980

Difficoltà:          E 

Sviluppo:          

Dislivello:          

🔎 Valutazione:        ⭐⭐

 

Accesso:

Itinerario:

Dal parcheggio nei pressi del Passo Rolle si segue la carrareccia che sale ripida con qualche tornante. In breve si arriva ad un crocevia ,dove bisogna svoltare a destra ,seguendo le indicazioni per la Baita Segantini e Capanna Cervino. Si procede ancora su carrareccia ,in discreta salita con qualche tornante (volendo risparmiare un po’ di tempo ,ci sono comunque alcune tracce che tagliano i tornanti su prati), giungendo ,in circa 30 min. dal Passo, a Capanna Cervino mt. 2084. Una volta superata, si prosegue ancora fino ad arrivare in prossimità della Baita Segantini dove , ad una curva, si svolta a sinistra ,aggirando ad ovest il rilievo (piuttosto modesto ed erboso ) della Costazza. Ora fra i pascoli ,con qualche sali-scendi , si incontra un bivio con paline. Qui si segue il sentiero a sinistra e si arriva al margine di un ghiaione, che bisogna risalire con qualche zig-zag ,per poi entrare nel canalone che sbuca su di una forcella. Qui si svolta a sinistra e si procede ora su comodo sentiero ,in moderata salita ,fino a raggiungere la Cima Castellaz mt. 2333 ,in circa 1 ora dalla Capanna Cervino ed 1 ora 30 min. totali. Sulla vetta ci sono due piccole croci di legno ed una ,decisamente più grossa ,con statua del “Cristo Pensante” poco sotto. Ritorno sullo stesso percorso dell’andata in circa 1 ora.

Tempi:

Andata                                   1 ora 30 min.

Ritorno                                   1 ora

Totale                       2 ore 30 min.

Data escursione:    10/08/2008

Periodi consigliati:   Da Maggio a Ottobre

Galleria fotografica:

Note legali:

I percorsi sopra descritti sono stati sperimentati in prima persona .Tuttavia l’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali inesattezze o per danni che possono vrificarsi percorrendo tali percorsi .La descrizione dei percorsi è infatti indicativa e non impegna in alcun modo l’autore .Pertanto l’autore del sito non si assume alcuna responsabilità per incidenti di qualsiasi sorta, occorsi percorrendo i tracciati indicati .Va infatti tenuto in considerazione che le trasformazioni naturali ed antropiche dell’ambiente montano possono avere nel tempo modificato le condizioni degli itinerari qui descritti .

 

Precedente Cima di Fremamorta mt. 2731 e Laghi di Fremamorta Successivo Cima Rosetta mt. 2743 e Rifugio Rosetta G. Pedrotti mt. 2581

Un commento su “Cima Castellaz mt. 2333

  1. finoincima il said:

    Gita oggettivamente non molto entusiasmante anche se breve e poco faticosa ad una cima non molto elevata,che ha però il pregio di essere facile da raggiungere ed estremamente panoramica. Infatti da qui si ha una bellissima visuale su Cimon della Pala ,Cima della Vezzana ,Bureloni e Mulaz ma anche sui Lagorai. Durante la guerra questa montagna fu trasformata dai soldati italiani in un caposaldo per fronteggiare le linee nemiche appostate a Paneveggio, Forte Dossaccio e Cima Bocche. Camminamenti, tunnel , trincee sono tuttora presenti.

Lascia un commento