Anello dei Forti

I forti di Genova sono un insieme di fortificazioni militari risalenti a diverse epoche, che la Repubblica di Genova edificò a difesa del territorio urbano nel corso della sua storia. I progetti di edificazione vennero ripresi e utilizzati in epoca napoleonica, risorgimentale e durante la prima e la seconda guerra mondiale.
Questo sistema difensivo scandisce gli eventi di buona parte della storia cittadina, quasi a punteggiare la complessa teoria delle sette cinte murarie che si sono sovrapposte nel tempo. Fra queste, le mura sei-settecentesche che cingono ancora oggi a corona le alture che costituiscono il primo contrafforte dell’ormai prossimo Appennino Ligure e rappresentano la più lunga cinta muraria in Europa e la seconda al mondo, dopo la grande muraglia cinese

🏁 Punto di partenza:   Genova Righi mt. 370 circa

⚠️ Difficoltà:            E

Sviluppo:             8,5 Km

📈 Dislivello:             370 Mt. circa

⏱️ Tempi:                Giro ad anello totale 1 ore 45 min.

📅 Data escursione:         12/11/2015

🚥 Periodi consigliati:      Autunno ,Inverno e inizio Primavera, evitare i mesi caldi

🔎 Valutazione:          ⭐

Accesso:

Da Genova in C.so Monte Grappa arrivati circa a 500 metri prima di Piazza Manin bisogna svoltare a sinistra e continuare a salire sulla strada principale. Superato anche l’arrivo della funicolare si procede ancora in salita andando ad attraversare un ponticello metallico. In breve si passa attraverso un arco che crea una strettoia e dopo ancora un breve rettilineo si perviene ad un ampio spiazzo dove si può lasciare l’auto.

Itinerario:

Da Righi 370 mt. circa si segue la strada asfaltata con segnavia   e  ,che dopo un primo sali-scendi ,in corrispondenza di un traliccio dell’alta tensione ,diventa pianeggiante fino ad un bivio. Qui si svolta a sinistra seguendo ancora i  e  in discreta salita fino alla vicina Osteria delle Baracche. Si piega ora a sinistra sul solo che con breve risalita permette di raggiungere il crinale. Ci si porta ora sul versante opposto seguendo il e attraversando un modesto boschetto. Dopo qualche centinaio di metri e circa 20 min. dalla partenza, si può fare una leggera deviazione a destra per vedere l’ingresso del Forte Puin ,che non e’ visitabile. Ritornati sul sentiero si procede sempre in moderata salita con tratti aperti alternati a rado boschetto fino ad un bivio,dopo altri 10 min. circa. Bisogna ora trascurare il a sinistra e mantenersi a destra sul solo .Questo prende quota con maggior decisione fino ad uno slargo panoramico dove le tracce si dividono,in altri 5 min. e 35 min. totali. Bisogna ora mantenersi a destra (al ritorno arriveremo dal sentiero di sinistra ) sempre sul ,che torna nuovamente sul versante Val Bisagno procedendo in piano inizialmente su tratto aereo e poi all’interno di una rado boschetto fino a giungere alla Sella Ovest del Monte Diamante mt. 555, insellatura prativa alla base del Monte del Diamante,e crocevia di tracce. Svoltando a destra si risale la mulattiera lastricata di pietre che con molti tornanti permette di raggiungere la cima ,dove sorge il Forte Diamante mt. 672,in 20 min. dallo slargo e 555 min. totali. Ridiscesi alla Sella Ovest bisogna abbandonare il e procedere dritti sulla traccia che risale il ripido pendio e conduce sulla sommità del rilievo dove sorgeva un tempo il Forte Fratello maggiore ed ora ne restano solo alcuni ruderi,in 15 min. dal Diamante. Piegando a destra si procede in moderata discesa verso l’evidente Forte Fratello minore,che si raggiunge agevolmente in circa 5 min. e che volendo ,con molta cautela, e’ visitabile. Tornando a ritroso per una cinquantina di metri si raggiunge un bivio di tracce ,dove bisogna svoltare a destra su quella in piano che ,in 5 min. dal Forte ,riconduce allo slargo incontrato all’andata. Si ripercorre il tratto dell’andata fino alla base del Forte Puin ,poi si svolta a sinistra su traccia ,a tratti un pò tortuosa ,che riconduce al sentiero . Una volta intercettato si procede in moderata salita approdando poi all’Osteria delle Baracche e da questa come per l’andata ,in 25 min. dallo slargo ed 1 ora 45 min. totali, concludendo così l’anello.

Galleria fotografica:

Grafici del percorso:

Commenti:

Semplice e veloce percorso ad anello alle porte della città che permette di toccare quasi tutti i Forti sul crinale che separa la Val Bisagno dalla Val Polcevera.

Precedente Pizzo d'Ormea mt. 2476 Successivo Punta Martin mt. 1001

Lascia un commento