Sass Ciampac  mt. 2672

PUNTO DI PARTENZA:

Passo Gardena mt. 2121

ITINERARIO:

Dal Passo Gardena mt. 2121 si segue la sterrata con segnavia 2 che sale costeggiando l'Albergo Cir. Dopo poco si arriva ad un incrocio di sterrate ,dove si trascura a sinistra la sterrata che conduce al Rifugio Dantercepies, per seguire quella di destra che scende leggermente per poi salire ripida fino all' Utia Jimmy (esiste in realtà anche un esile sentierino che ,procedendo dritti, anch'esso con segnavia  ,permette di raggiungere ugualmente all' Utia Jimmy ,ma senza saliscendi), in 15 min. circa. Si procede ora alla destra del rifugio ,sempre sul 2 ,che sale con miriade di tornantini ,inizialmente fra i pini mughi e poi fra roccette ,che finiscono dopo altri 20 min. circa. Qui il sentiero spiana e fra rocce ,erbette e maestosi pinnacoli ,in falsopiano con modesti sali-scendi , si giunge nei pressi del Passo Cir mt.  2469 ,che si raggiunge con ancora una serie di ampi tornanti ,in circa 5 min. e 40 min. totali. Si supera il cancello in legno e si scende su sfasciumi ,entrando così nel tratto finale della Val Chedul. Dopo qualche tornantino si incontra un bivio,in 5 min. dal passo. Qui si trascura a destra il sentiero 12 ,che conduce a Selva di Val Gardena, e si continua ancora sul 2 ,verso il ben visibile Passo Crespeina. Dopo un tratto in falsopiano si risale su ripidi tornanti ,a tratti gradinati ,per poi superare un altro cancelletto in legno ,giungendo così al Passo Crespeina mt. 2528 ,in altri 15 min. ed 1 ora totale. Si procede in discesa per pochi metri ,dove una palina indica di svoltare a destra ,seguendo la variante con segnavia 2A. Questo e' un esile ma ben indicato sentiero che sale moderatamente raggiungendo una forcella che divide il Col Turond dal Sass Ciampac, in 15 min. circa dal Passo Crespeina. Trascurando ora un segnavia azzurro posto su una roccia, che procedendo per cresta conduce ad una elevazione senza nome, si continua sempre sul 2A ,che ,in altri 15 min. e 1 ora 30 min. totali ,conduce agevolmente in vetta al Sass Ciampac mt. 2672. Qua il panorama spazia dal Puez-Odle e l'Altopiano della Gardenaccia , al vicino Sassongher con la sottostante Corvara. Ritorno sullo stesso percorso dell'andata in 15 min. al Passo Crespeina ,in altri 20 min. al Passo Cir e da questo in 25 min. nuovamente al Passo Gardena.       

DIFFICOLTA':

E

TEMPI:

Andata       1 ora  30 min.

Ritorno       1 ora 

Totale        2 ora  30 min.   

DATA ESCURSIONE:

13/08/2010

COMMENTO:

Percorso piacevole ma non entusiasmante ,abbastanza frequentato fino al Passo Crespeina ,mentre il 2A e' praticamente un deserto. Purtroppo la finestra di bel tempo che il meteo concedeva e' durata meno del previsto e neanche a dirlo ,giunto nei pressi della vetta ,e' arrivata la nebbia e subito dopo la pioggia. Queste ,oltre a dare fastidio, mi hanno privato del panorama di vetta ,solo intuito fra la nebbia poco prima di raggiungere la cima. Molto bello l'anfiteatro di pinnacoli poco sotto il Passo Cir e poco altro.

PERIODI CONSIGLIATI:

Da Giugno a Ottobre

TRACCIA GPS:

  

GALLERIA FOTO:

Poco sotto al Passo Gardena sguardo verso il Passo Cir

Paline all'Utia Jimmy col percorso fra i pini mughi

Pinnacoli fra le nebbie in controluce

Pinnacoli nel tratto in piano prima del Passo Cir

Pinnacoli

 

Al Passo Cir sguardo verso il Passo Crespeina

 

Il bivio per il Passo Crespeina

Dal Passo Crespeina sguardo sulla Val Chedul

 

Sass Ciampac dal Passo Crespeina

Il Lago Crespeina e l'Altopiano della Gardenaccia

La palina indicante la variante 2A

Il Puez

Lago Crespeina e Puez

Corvara dalla vetta senza nome prima del Sass Ciampac

In vetta al Sass Ciampac

     Torna a Itinerari                        Torna a Home