Monte Ventasuso

Monte Ventasuso (L'Enclause) mt. 2712

PUNTO DI PARTENZA:

Colle della Maddalena mt. 1996

ACCESSO:

Da Genova con l'autostrada A10 fino a  Savona poi svoltare a destra seguendo le indicazioni per Torino sulla A6 fino a Mondovi'. Usciti dall'autostrada si segue la superstrada e ad una rotonda si segue la  SP564 fino alle porte di Cuneo.  Qui si svolta sulla SP21 che evita la città e lambisce Boves per giungere a Borgo San Dalmazzo . Qui si svolta a destra seguendo le indicazioni per Demonte su SS20 ed usciti da Borgo San Dalmazzo si procede su SS21 che percorre la Valle Stura ,raggiungendo Demonte, quindi Aisone,Sambuco,Vinadio,Pietraporzio,Bersezio e Argentera. Terminato il paese iniziano una serie di tornanti che conducono al Colle della Maddalena, dove ,in corrispondenza del Rifugio della Pace ,in un ampio parcheggio si può lasciare l'auto.                          

ITINERARIO:

Dal Colle della Maddalena mt. 1996 a fianco al Rifugio della Pace si procede in piano in direzione Sud e dopo una breve risalita si approda in un pianoro con un paio di piccole costruzioni. Qui si piega a sinistra e procedendo in falsopiano verso Sud-Est per poco più di un chilometro si raggiunge la base di alcuni dossi, dopo 50 min. circa. Piegando ora leggermente a destra ,Sud-Ovest, si risalgono tali dossi approdando poi in un'ampia conca alle pendici della Punta Vallonetto e del Colle Ventasuso (alla nostra destra), in altri 45 min. e un'ora 35 min. totali. Si risale ora il ripido pendio soprastante zigzagando e puntando decisamente verso sud fino al raggiungimento della cresta con già visibile la vetta. Piegando ora a sinistra e con breve risalita si giunge sulla vetta del Monte Ventasuso mt. 2712 ,in un'ora dall'inizio del tratto ripido e 2 ore 35 min. totali. Panorama a Nord Maniglia, Mongioia , Salza , Cervet , Faraut ,Monviso e Oronaye, a Nord-Est Feuillas,Vanclava,Scaletta,Rocca Peroni,Cassorso, a Est Oserot ,Bodoira,Mongioie ,Punta Marguareis,Matto e Argentera ,a Sud-Est Malinvern,Cima delle Lose,Tenibres , a Sud Enciastraia, Tete Carrée ,Tete de Pelouse ,a Sud-Ovest Pelat,Tete de Parassac ,a Nord-Ovest Tete de Siguret, gli Ecrins dall'Ailefroide al Pelvoux,Tete de la Courbe,Pic de Panestrel,La Meyna, Brec de Chambeyron, Rocca Blancia, Aiguille de Chambeyron ,Sautron. Ritorno sullo stesso percorso dell'andata in 2 ore e 4 ore 35 min. totali.              
                                                                                 

                                                                                    

                         

DIFFICOLTA':                     

EE ,prestare attenzione nell'ultimo tratto sotto la vetta ,in caso di forte innevamento valutare attentamente le condizioni         

SVILUPPO  E  DISLIVELLO: 

7,5 Km per 750 Mt. circa

TEMPI:

Andata            2 ora 35 min.

Ritorno            2 ore

Totale             4 ore 35 min.   

DATA ESCURSIONE:

09/04/2017

COMMENTO:

Percorso breve ma gradevole,peccato per la nuvolaglia che ha limitato il panorama in distanza,anche se quello nei paraggi basta e avanza essendo bellissimo. Prestare attenzione in caso di forte innevamento nell'ultimo tratto                                           

PERIODI CONSIGLIATI:

Ideale con neve da Dicembre a Aprile

TRACCIA GPS:

  



GALLERIA FOTOGRAFICA


LINK A TUTTE LE ALTRE FOTO:     

 

GRAFICI DEL PERCORSO:

 


           

      Torna a Itinerari                        Torna a Home