Monte Lesima

Monte Lesima mt. 1724

PUNTO DI PARTENZA:

Piani di Lesima mt. 1194

ACCESSO:

Da Genova seguire la SS45 che procede in direzione di Bargagli, lo si supera e si prosegue superando la Galleria della Scoffera poi dopo qualche km si svolta a destra seguendo le indicazioni per Torriglia. Superate le gallerie si trascura la deviazione a destra che conduce a Torriglia e si procede sempre dritti sulla SS45. Si supera anche Montebruno , Due Ponti, Zerbo ,Loco, Isola ,Gorreto e Ottone ,quindi dopo circa 3 km ,all'altezza di Valsigiara ,bisogna svoltare a sinistra per Zerba. Superato l'abitato ,dopo circa 250 metri, si piega a sinistra su SP18 seguendo le indicazioni per Zerba, e il Monte Lesima. Si procede su di essa fino al paese di Zerba ,al termine del quale si piega a destra su stradina che conduce alla Chiesa del paese oltre la quale la strada si restringe andando ad attraversare un bosco Dopo parecchi tornanti  e circa 8 km si giunge ai Piani di Lesima dove in uno spazzo si può lasciare l'auto.                               

ITINERARIO:

Dai Piani di Lesima mt. 1194 e precisamente in una curva in corrispondenza di un piccolo campo da calcio si trascura subito la strada asfaltata che scende verso l'Agriturismo "Sulla via del sale" , per seguire invece la sterrata a sinistra con indicazione per il Passo La Colla ,sul sent. 09. Questa sale con moderata ma costante pendenza fra rado boschetto ,che di tanto in tanto concede qualche visuale si sottostanti Piani di Lesima e sul Monte Lesima ,andando a sbucare ,in 25 min. circa , al Passo La Colla mt. 1350 dove si piega subito a sinistra seguendo il sentiero 101 con indicazione per il Passo Giovà entrando in breve in un fitto bosco di faggi. In salita ,a tratti ripida, si raggiunge la boscosa cima del Monte La Colla mt. 1438 (difficilmente distinguibile senza gps) e da questo con qualche saliscendi fra bosco e distese prative si raggiunge senza grossi problemi il Monte Terme mt. 1489 ,in altri 25 min. e 50 min. totali. Ora si perde quota fra belle distese prative fino al Passo della Ritorta, oltre il quale si riprende a salire. Rasentando il bosco ed attraversando poi si approda ad un bivio, in 15 min dal Monte Terme, dove bisogna trascurare il  101 a destra con indicazione per il Passo Giovà e procedere a sinistra sul   101y con indicazione per il Monte Lesima. La traccia percorre l'erboso crinale ,a tratti un pò ripido, fino al raggiungimento del Monte Tartago mt. 1688 ,in altri 25 min. dal bivio. Da qui e' già ben visibile la meta ,come anche la strada asfaltata che vi ci conduce e che si raggiunge in 5 min. circa. Ora bisogna piegare a sinistra e seguirla per circa 400 metri ,approdando così in altri 5 min. ed 1 ora 40 min. totali in vetta al Monte Lesima mt. 1724 ,dove vi e' una grossa croce ed una stazione radar dalla particolare forma a palla. Ora si procede sul sent. 123 che in ripida discesa al margine del dirupo conduce ad una selletta erbosa ,dove il sentiero volge decisamente a destra (Sud) per circa 100 metri ,quindi piega a sinistra (Est) andando così ad attraversare una bella distesa prativa, terminata la quale si entra nel bosco. In moderata discesa ,attraversando anche un paio di radure ,si sbuca poi su asfalto in corrispondenza di un'area pic-nic a mt. 1359 ,in 40 min. dal Lesima e 2 ore 20 min. totali. Da qui si piega a sinistra seguendo fedelmente la strada asfaltata (anche qui segnavia ) fino ai Piani di Lesima ,in 30 min. e 2 ore 50 min. totali ,concludendo così l'anello.                                                      
                                                                                 

                                                                                    

                         

DIFFICOLTA':                     

E          

SVILUPPO  E  DISLIVELLO: 

10 Km per 600 Mt. circa

TEMPI:

Giro ad anello totale             2 ore 50 min.    

DATA ESCURSIONE:

08/06/2017

COMMENTO:

Non mi aspettavo molto da questa gita ,che infatti si e' confermata non sbalorditiva, ma ho trovato comunque apprezzabile il tratto di crinale dal Monte Terme al Lesima e le distese prative alla base delle pareti di quest'ultimo. Rimane ad ogni modo un semplice e poco faticoso anello che si può effettuare tranquillamente anche in mezza giornata. Il toponimo di questo monte pare derivi da una leggenda che vide Annibale, condottiero cartaginese ,ferirsi ad una mano nel salire la vetta ,da cui lesa manus.                                              

                                          

PERIODI CONSIGLIATI:

Tutto l'anno 

TRACCIA GPS:

  



GALLERIA FOTOGRAFICA


LINK A TUTTE LE ALTRE FOTO:     

 

GRAFICI DEL PERCORSO:

 


           

      Torna a Itinerari                        Torna a Home